Italy on english version Italia in italiano Italia en espaol
Welcome to 1° Italian Business Area Italy regions landscape world links sviluppo siti web Music, Cinema, arts, appointments, culture

1° Area Aziende Italiane

Bookmark and Share

Europa / / / /

Computer / Programmi / Sistema operativo OS

Linux Mageia 1

La distribuzione nata da una costola di Mandriva

Linux Mageia 1 Linux Mageia 1

Le notizie societarie su Mandriva sono deprimenti, purtroppo dal 30 Gennaio non si hanno pi informazioni riguardo alla societ, che pare sul punto di chiudere i battenti; gli aggiornamenti per adesso in rete continuano ad arrivare, ma pare proprio che una delle migliori distribuzioni Linux sia destinata a scomparire.

Proprio per i problemi societari di Mandriva, l'anno passato, un gruppo di sviluppatori decise di aprire un altro progetto parallelo, Mageia; avevo provato una versione beta, che pareva ancora troppo acerba per prenderla in considerazione realmente; adesso, con le ultime notizie di Mandriva diffuse sul sito ufficiale, dove si annunciava di aver fondi pi o meno fino alla meta di Febbraio, ho deciso di provare la prima versione ufficiale di Mageia, in attesa della seconda release prevista per Maggio 2012 o di buone notizie da parte di Mandriva.

L'installazione pare lineare, su un vecchio pc andata a buon fine dove la Mandriva 2011 Free non era riuscita; una volta installata appare decisamente stabile e pi veloce della Mandriva 2011 e 2010 Free; l'agente Nepomuk non da errore come sulla Mandriva Free, in somma le impressioni sono decisamente positive.

Il sistema sembra abbastanza completo di pacchetti ed in ogni caso i pacchetti Mandriva prelevati dal MIB che ho provato http://mib.pianetalinux.org/mib/ funzionano correttamente; il pannello di controllo della distribuzione e la replica di quello Mandriva, il che non lascia assolutamente disorientati gli utenti che decidessero di migrare su questa distribuzione.

Quali i possibili deficit nei confronti di Mandriva? ovvio che no ci saranno i capitali e le possibilit che il progetto Mandriva prometteva, con i pacchetti RPM5 non si dovrebbe avere grosse difficolt con la pacchettizzazione del software generico; probabile che il supporto hardware, non arriver al livello di Mandriva, come probabile l'aggiornamento di pacchetti ufficiali, specie per bugs fix e sicurezza non siano frequenti come in quelli di una compagnia come Mandriva; tutto sommato per, sembra decisamente un buon punto di inizio per una distribuzione, che lato desktop pu essere decisamente una soluzione valida.

http://www.mageia.org

Fonte: http://www.mageia.org