Italy on english version Italia in italiano Italia en espa˝ol
Welcome to 1┬░ Italian Business Area Italy regions landscape world links sviluppo siti web Music, Cinema, arts, appointments, culture

1┬░ Area Aziende Italiane

Bookmark and Share

Asia / Qatar / / Medio Oriente /

Motocicli / Associazioni / Notizie

Moto Gp.2012 prima gara Qatar

Stagione nuova, moto nuove, vecchie conferme

Moto Gp.2012 prima gara Qatar

Conclusa la prima gara della stagione 2012 del moto mondiale, la moto GP con le nuove cilindrate di 1000cmq, ci conferma le certezze con cui abbiamo chiuso il 2011, e i test 2012.

Stoner sembra quello in grado di fare la differenza; anche se ieri costretto ad un terzo posto per un problema fisico; Lorenzo freddo e velocissimo con una Yamaha che sembra essere la moto pi¨ equilibrata in assoluto; Pedrosa velocissimo in grado di competere con i concorrenti sopra citati.
Dietro il nuovo Crutchlow, e Andrea dovizioso con le Yamaha; distanziato Nicky Hayden, Valentino Rossi 10# demotivato da una moto che non riesce proprio a guidare.

La novitÓ di quest'anno sono le CRT moto con telaio prototipo e motore di serie modificato; altra categoria alla stessa riga di partenza, per rinfoltire la griglia che altrimenti sarebbe quasi vuota, visto le defezioni; solo tre case ufficiali al via in moto GP , Honda, Yamaha e Ducati.

La prima gara Ŕ dunque finita con la vittoria di Lorenzo; con una moto nettamente pi¨ lenta, ma decisamente pi¨ gestibile anche nel consumo delle gomme; dietro Pedrosa e Stoner , poi le Yamaha del team Tech3, Spies 11# dolorante per una caduta nelle prove; Hayden 6# ma con dei tempi nettamente pi¨ lenti dei primi 5 piloti , Valentino ritardato da un contatto con Barbera, pur girando nei tempi di Hayden solo 10#.

Le parole di Rossi dopo gara sono state una mazzata per il team Ducati; la moto non si riesce a guidare e lottare per il 6 posto non Ŕ certo l'obbiettivo di un pluricampione del mondo; la moto se pur migliorata continua ad avere problemi di inserimento sull'avantreno, che in Ducati fino ad adesso non riescono a risolvere.

La struttura del motore a L di 90 gradi di Ducati, rispetto al motore in linea della Yamaha e il V, stretto Honda, pu˛ essere un problema strutturale non trascurabile sul bilanciamento pesi e la dinamica della moto; senza considerare che Honda per ottimizzare il bilanciamento pesi ha spostato il serbatoio della moto sotto la sella del pilota; a Maggio arriverÓ il telaio modificato per Ducati, speriamo con questo possano trovare le soluzioni necessarie per poter permettere a Valentino un passo in avanti fondamentale per la stagione e il futuro del connubio con Ducati.

Nota di merito a Colin EDWARDS primo delle CRT con NGM Mobile Forward Racing motore BMW, con una prestazione nettamente superiore alle altre CRT , pur imparagonabile alle motoGP

Appuntamento a Jerez, Spagna, 29 Aprile

nella foto, la presentazione dei piloti della MotoGP e CRT diffusa su twitter da Valentino Rossi

Fonte: https://twitter.com/#!/ValeYellow46