Italy on english version Italia in italiano Italia en español
Welcome to 1° Italian Business Area Italy regions landscape world links sviluppo siti web Music, Cinema, arts, appointments, culture

1° Area Aziende Italiane

Bookmark and Share

Europa / Italia / Roma / / Roma

Agricoltura / Esposizioni / Cinema e Video

Festival delle Terre

dal 17 al 19 ottobre presso il Cinema Aquila di Roma

Festival delle Terre Festival delle Terre

PREMIO INTERNAZIONALE AUDIOVISIVO DELLA BIODIVERSITÀ
Giunta nel 2014 alla sua 11° edizione, la manifestazione organizzata dal Centro Internazionale Crocevia presenta ogni anno fino a 30 opere tra documentari, film d’inchiesta e animazioni per testimoniare l'universo dei diritti legati alla terra, attraverso gli occhi e le parole di chi ne è protagonista: piccoli produttori di cibo, comunità locali, popoli indigeni e tutti coloro che si battono in difesa della terra e del territorio.

Dal 17 al 19 ottobre, torna al Cinema Aquila di Roma il Festival delle Terre, premio internazionale audiovisivo della biodiversità. Giunto, nel 2014, alla sua undicesima edizione, anche quest'anno la manifestazione propone una selezione di film documentari legati al tema della terra, dell'inquinamento, della lotta e dell’ambiente.

Il tema di questa edizione sarà "l’anno internazionale dell'agricoltura familiare contadina" a cui si affiancherà una sezione dedicata a temi relativi alla tutela della biodiversità, alla resistenza al consumo di suolo ed ai diritti dei popoli nativi.

Le storie, di cui il Festival si fa testimone, raccontano le diverse forme della negazione dei diritti, delle resistenze e delle alternative in un'ottica di conservazione della "biodiversità" intesa come diversità biologica, sociale e culturale. 

L'evento è organizzato dal Centro Internazionale Crocevia, associazione di solidarietà e cooperazione internazionale costituita nel 1958 nei settori dell'educazione, della comunicazione e dell'agricoltura. 

Quest'anno la manifestazione sarà dedicata a Chandrika Sharma, attivista indiana dell'International Collective in Support of Fishworkers, scomparsa a bordo dell'aereo della Malaysian Airline lo scorso marzo e agli uomini e alle donne impegnate per inventare un avvenire alternativo e giusto. 

Il Festival sarà articolato in sezioni tematiche: una sezione riguarderà la sovranità alimentare e quindi la tutela dell'agrobiodiversità e del diritto dei contadini a produrre; una seconda sezione ci darà l'opportunità di approfondire i meccanismi di speculazione che ruotano intorno alla filiera produttiva agroalimentare. In questo contesto verrà presentata anche una riflessione sulla crisi debitoria e sul crescente divario tra reali bisogni e politiche pubbliche che spesso determinano, insieme alle guerre, crescenti fenomeni migratori con le drammatiche conseguenze che conosciamo. 

I lavori presentati al Festival arrivano da tutto il mondo, selezionati dallo staff di Crocevia, che ha curato la versione sottotitolata in italiano, a disposizione degli autori, per permettere al film di raggiungere un pubblico sempre più vasto e per non alterare le testimonianze portate sullo schermo. 

Nel corso dell'evento avranno luogo incontri con gli autori dei film, che sempre più numerosi partecipano in prima persona alle giornate del Festival. 

Premi e menzioni di questa edizione saranno assegnati da una giuria d’eccezione. Composta da due giornalisti d'inchiesta,  Maurizio Torrealta (giornalista de "Il Foglio", TG3, Rainews24 e autore del libro che ha ispirato la fiction "Ultimo", trasmessa da Mediaset) ed Elena Pasquini (giornalista per "Avvenire" e analista televisiva presso la Geca Italia), insieme a Laura Ciacci , esperta di relazioni istituzionali per conto di Slow Food. 

Una parte importante dell'evento sono le conferenze e i laboratori incentrati sulle problematiche nelle quali da sempre Crocevia è impegnata, come la difesa dei diritti collettivi sulla terra, la crisi alimentare e il diritto al cibo.

Fonte: Artinconnessione Ufficio Stampa